06 687191 [email protected]

Il muro della rassegnazione alla svalutazione del lavoro; dell’indifferenza alle ingiustizie sociali e al consumo del creato. Il muro dei tabù culturali delle sinistre.

Share This

Share This

Share this post with your friends!